Una task-force della GDO europea a supporto del settore logistico

19 Marzo 2020

Atlante ha creato una task-force composta da alcuni dei principali retailer italiani e esteri, per evidenziare le forti difficoltà logistiche causate dall’emergenza globale del Covid-19 e proporre una serie di misure da adottare per supportare il trasporto delle merci a livello europeo.

Gli operatori della GD alimentare, in una lettera inviata anche al Governo italiano, hanno messo in luce le forti criticità per il trasporto delle merci in tutto il territorio europeo, sottolineando la necessità di un piano europeo per garantire la libera circolazione dei beni di prima necessità oltre che al transito e al rientro degli autisti in servizio. Le proposte presentate stanno già trovando riscontro nelle misure che a livello italiano ed europeo si stanno adottando per fronteggiare questa emergenza.

Dallo scoppio della crisi, caratterizzata da un clima di costante incertezza e dalle diverse decisioni prese dagli Stati, per gli operatori del settore è diventato sempre più difficile reperire gli autisti che conducono gli automezzi a sostegno delle varie piattaforme logistiche e per consentire il trasferimento delle merci.  La task-force di cui Atlante si è fatta portavoce ha avuto l’obiettivo di fare sistema e collaborare per individuare azioni concrete e attuabili e allo stesso tempo mettere a disposizione ogni mezzo per garantire la circolazione delle merci essenziali e assicurare la produzione e gli approvvigionamenti adeguati.

Natasha Linhart, CEO di Atlante ha commentato: “Fin da subito, abbiamo sentito la necessità di mettere a fattor comune la nostra esperienza in questo momento di emergenza straordinaria per far presente alle Autorità le criticità principali e le possibili azioni, affinché un settore di vitale importanza come quello del trasporto merci non subisse un ulteriore impatto negativo. Siamo molto soddisfatti che le nostre proposte siano state recepite e siano in linea con le misure adottate dal Governo italiano e con la decisione della Commissione Europea di creare un “green corridor” per il trasporto delle merci. In questo modo si garantirà un flusso costante di beni fondamentali anche in questa situazione così critica.”

 

 

Filtra per: